INO
CNR
vai_a_storia   vai_a_organizzazione   vai_a_sedi   vai_a_personale   Area Riservata
    English English Version  
 
 

Trasparente

alla Macro Area: MATERIA FREDDA & OTTICA QUANTISTICAalla Linea di Ricerca: Spettroscopia della Terra e dell'Atmosfera
STRATOCLIM - Processi nella stratosfera e nell'alta troposfera per migliori previsioni climatiche

STRATOCLIMprodurrà migliori previsioni dei cambiamenti climatici e dell'ozono stratosferico per mezzo di una migliore comprensione ed una più avanzata rappresentazione dei processi chiave nell'Alta Troposfera e Stratosfera (ATS). Ciò sarà ottenuto per mezzo di un approccio integrato che collegherà le osservazioni derivanti da attività mirate in campo, simulazione di processi su un ampio intervallo di scale, e simulazione globale con un insieme di di Modelli Climatici Chimici (MCC) e Modelli del Sistema Terra (MST). Al momento, interazioni complesse e retroazioni sono rappresentati in maniera inadeguata nel modelli globali rispetto a emissioni naturali o antropogeniche di gas serra, precursori di aerosol ed altri importanti gas in tracce, delle dinamiche atmosferiche che influenzano il trasporto nella e attraverso l'ATS, e dei processi chimici e microfisici che governano la chimica e i processi radiativi dell'ATS.

STRATOCLIM (a) migliorerà la comprensione dei processi chimici, microfisici e dinamici che determinano la composizione dell'ATS, come la formazione, la perdita e la ridistribuzione degli aerosol, dell'ozono e del vapor d'acqua, e come questi processi saranno influenzati dai cambiamenti climatici; (b) svilupperà questi processi e includerà pienamente la retroazione interattiva dall'ozono sull'ATS e dagli aerosol sul clima superficiale nei MCC e MST. Grazie a STRATOCLIM saranno ottenute nuove misure in regioni chiave:

(1) in una campagna tropicale con un aereo d'alta quota che trasporterà strumentazione innovativa e completa

(2) con una stazione tropicale per misure al suolo e da sonde senza precedenti

(3) attraverso nuove elaborazioni di dati satellitari

I modelli climatici migliorati saranno utilizzati per fare previsioni più accurate e affidabili del clima di superficie e dell'ozono stratosferico, entrambe allo scopo della protezione della vita sulla Terra. Verranno valutate le implicazioni socioeconomiche, e le informazioni politicamente rilevanti saranno comunicate agli esponenti governativi e al pubblico tramite un ufficio dedicato alla comunicazione, al contatto con soggetti economici ed alla cooperazione internazionale.
Il gruppo SPHERES parteciperà alla campagna di misura prevista in Estremo Oriente nel 2016 con la seconda versione dello strumento COLD, per la misura del monossido di carbonio. Questo strumento ha superato i test a vibrazione previsti dalle normative aeronautiche.

Una prima campagna di misura è stata condotta Kalamata (GR) dal 22/08/2016 al 08/09/2016.

Personale INO:

Dipendenti: D'Amato Francesco, Viciani Silvia, Montori Alessio, D'Uva Massimo

UOS/Laboratorio INO:
Sezione INO di Sesto Fiorentino presso l'Area di Ricerca di Firenze
Gruppo di Ricerca INO:
SPHERES - Spettroscopia e Fotonica per la Ricerca Ambientale e lo Studio delle Terra

Applicant Areas: Aerospazio, Energia & Ambiente, Sicurezza, Metrologia & Sensori

Finanziamento da Progetti:
- Title: CO2VOLC: Quantifying the global volcanic CO2 cycle (Acronym: CO2Volc)

Sito Web dedicato: click here for further informations



INO © Istituto Nazionale di Ottica - Largo Fermi 6, 50125 Firenze | Tel. 05523081 Fax 0552337755 - P.IVA 02118311006     P.E.C.    Info