INO
CNR
vai_a_storia   vai_a_organizzazione   vai_a_sedi   vai_a_personale   Area Riservata
    English English Version  
 
 
Integrating National Research Agendas on Solar Heat for Industrial Processes
INSHIP
Finanziamento del: Commissione Europea
Bando: H2020-LCE-2016-2017
Inizio attività: 01/01/2017
Termine attività: 31/12/2020
Budget Complessivo: 2.858.798,75 €
Costo complessivo finanziato all'INO: 10.000,00 €
Responsabile Scientifico del progetto: Pedro Horta
Il Responsabile Scientifico per l'INO è: Fontani Daniela

Organismo/Istituzione/Azienda prima Assegnataria: FRAUNHOFER-GESELLSCHAFT ZUR FOERDERUNG DER ANGEWANDTEN FORSCHUNG E.V.

altri Organismi/Istituzioni/Aziende coinvolte: CENTRO DE INVESTIGACIONES ENERGETICAS, MEDIOAMBIENTALES Y TECNOLOGICAS- CIEMAT, CNRS CENTRE NATIONAL DE LA RECHERCHE SCIENTIFIQUE, COMMISSARIAT A L‘ENERGIE ATOMIQUE ET AUX ENERGIES ALTERNATIVES, DEUTSCHES ZENTRUM FUER LUFT - UND RAUMFAHRT EV (DLR)., ENEA - AGENZIA NAZIONALE PER LE NUOVE TECNOLOGIE,L'ENERGIA E LO SVILUPPO ECONOMI, ETH - Zurich Eidgenossische Technische Hochschule Zurich Zurich - Switzerland, FONDAZIONE BRUNO KESSLER, FUNDACION CENER, Laboratorio Nacional de Energia e Geologia, THE CYPRUS INSTITUTE LIMITED, UNIVERSIDADE DE EVORA, UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO, Università degli Studi di Firenze, Università di Napoli "Federico II"

altro personale INO partecipante: Sansoni Paola, Jafrancesco David

Riassunto: Nonostante lo sfruttamento del calore di processo sia riconosciuto come l'applicazione con più alto potenziale tra le applicazioni solari di riscaldamento e raffreddamento (solar heating and cooling), il calore solare per processi industriali (SHIP) presenta ancora una quota modesta di circa il 0,3% della capacità solare termica totale installata. Come di fase di sviluppo la tecnologia di oggi - la competitività economica restringe alle applicazioni a bassa temperatura; le implementazione della tecnologia richiedono l'integrazione con i sistemi di produzione di calore esistenti, la creazione di reti di distribuzione del calore - il potenziale del Solare termico è principalmente adatto per sviluppare nuova capacità industriale, fuori America o Europa. In questo contesto, INSHIP mira alla definizione di un ECRIA coinvolgente i principali istituti di ricerca europei con le attività riconosciute nel campo, in una struttura integrata che potrebbe raggiungere con successo il coordinamento degli obiettivi: una cooperazione efficace ed intensa tra le istituzioni di ricerca dell'UE; l'allineamento di diversi programmi di ricerca e di finanziamento nazionali relativi al campo SHIP, evitando sovrapposizioni e duplicazioni e lacune di identificazione;l' accelerazione del trasferimento di conoscenze per l'industria europea, in modo che il partenariato sia l'organizzazione di riferimento per promuovere e coordinare la cooperazione internazionale nella ricerca nel campo SHIP. Lo sviluppo coordinato di attività di R & D con TRL 2-5 con l'ambizione di progredire oltre lo stato dell'arte; attraverso una più semplice integrazione di temperature basse e medie tecnologie atto a soddisfare i requisiti di funzionamento, durata e affidabilità delle soluzioni per dli utilizzatori finali industriali; ampliare la gamma di applicazioni SHIP al settore EIettrico attraverso lo sviluppo di processo adatto incorporando tecnologie solari a concentrazione, presenti Superare la barriera di applicazioni solo nelle gamme bassa e media temperatura; Aumentare le sinergie all'interno dei parchi industriali, attraverso le reti di distribuzione centralizzati di calore e sfruttando le potenziali sinergie di queste reti con il teleriscaldamento e con la rete elettrica.

Esperimenti/Studi Teorici correlati:
Laboratorio Collettori Solari

INO © Istituto Nazionale di Ottica - Largo Fermi 6, 50125 Firenze | Tel. 05523081 Fax 0552337755 - P.IVA 02118311006     P.E.C.    Info