INO
CNR
vai_a_storia   vai_a_organizzazione   vai_a_sedi   vai_a_personale   Area Riservata
    English English Version  
 
 
Imaging multispettrale nel THz e nel Medio Infrarosso per la diagnosi istopatologica
IMMUNE
Finanziamento del: Ente Cassa di Risparmio di Firenze    Bando: Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Inizio attività: 01/02/2016    Termine attività: 31/03/2017
Budget Complessivo: 60.000,00 €    Costo complessivo finanziato all'INO: 30.000,00 €
Responsabile Scientifico del progetto: Cicchi Riccardo     e per l'INO è: Cicchi Riccardo

Organismo/Istituzione/Azienda prima Assegnataria: CNR - Istituto Nazionale di Ottica (INO)

altri Organismi/Istituzioni/Aziende coinvolte: Università degli Studi di Firenze

altro personale INO partecipante: Bala Subramanian Suresh Anand

Riassunto: L’analisi istocitopatologica rappresenta il primo e più significativo momento dell’intervento del patologo in oncologia, intervento che si completa con un’adeguata stadiazione ed una corretta caratterizzazione biologica della neoplasia. Le moderne tecniche di imaging multispettrale nell’Infrarosso (IR) possono fornire importanti informazioni, sia morfologiche che funzionali, nell’analisi di campioni istologici. Considerato che indicazioni significative per l’individuazione di una patologia tissutale sono ottenute proprio dal raffronto delle caratteristiche morfologiche (architettura, forma, simmetria) con le caratteristiche funzionali del campione, questa tipologia di indagine può rappresentare un valido aiuto all’anatomo-patologo nella classificazione e nella valutazione diagnostica. L’utilizzo di tecniche di imaging nell’Infrarosso, in un approccio multispettrale morfo-funzionale, può cioè rappresentare un potente strumento per la classificazione rapida ed affidabile dei tessuti, evitando il ricorso a marcatori esogeni. In questo progetto ci proponiamo, in particolare, di sviluppare tecniche di imaging multispettrale nel Medio e nel Lontano Infrarosso (THz) per l'analisi e la diagnostica automatizzate di campioni di tessuto con neoplasie solide, al fine di spianare la strada, in un prossimo futuro, ad un potenziale utilizzo in vivo delle stesse tecniche. Il raggiungimento di questi risultati richiederà la creazione di un team di ricerca misto che includa specialisti nell’ambito dell’ottica applicata, della spettroscopia e della diagnostica medica, in grado di sviluppare tecniche diagnostiche innovative che rispondano alle reali esigenze mediche e che si interfaccino in maniera efficace con le metodiche comunemente utilizzate.

Esperimenti/Studi Teorici correlati:
Imaging Terahertz di campioni biologici
Microscopia non-lineare multimodale per l’imaging dei tessuti biologici

INO © Istituto Nazionale di Ottica - Largo Fermi 6, 50125 Firenze | Tel. 05523081 Fax 0552337755 - P.IVA 02118311006     P.E.C.    Info