INO
CNR
vai_a_storia   vai_a_organizzazione   vai_a_sedi   vai_a_personale   Area Riservata
    English English Version  
 
 
Focus della Ricerca
In questa sezione sono mostrate:
le possibilità di tesi e dottorati disponibili presso le strutture di ricerca INO, gli aggiornamenti sugli sviluppi delle ricerche attuali INO anche tramite anticipazioni di lavori in uscita su riviste o presentazioni a Congressi.
Questa sezione presenta la parte di eccellenza e maggiormente innovativa dell'attività di ricerca svolta presso i laboratori dell'INO.

RisultatoEventiTesiDottoratoSeminario
  Anni:  2016  2015  2014  2011   
News del 21/12/2016Realizzazione e studio di un Condensato di Bose-Einstein di atomi di Disprosio
      Le interazioni a lungo range, come quella Coulombiana fra elettroni o quella dipolare magnetica fra atomi dotati di spin elettronico, governa spesso il comportamento di molti sistemi fisici. Un esperimento dove si studino in modo controllato queste interazioni a lungo range è perciò di interesse generale. In natura, molecole polari e atomi di Rydberg, raffreddati sotto il milliKelvin, nonché gas quantistici degeneri di atomi con forte dipolo magnetico offrono la possibilità di creare sistemi ad-hoc dove studiare specifici meccanismi presenti nella nella materia condensata e forse di ingegnerizzare nuovi materiali. In particolare, la possibilità di confinare questi sistemi atomici o molecolari in strutture ordinate formate da reticoli ottici, dà la possibilità di studiare sistemi fortemente correlati a differente dimensionalità. Con il presente progetto noi vogliamo realizzare un gas quantistico degenere di atomi di disprosio confinato in un reticolo ottico per realizzare simulazioni quantistiche e studi di sistemi fortemente correlati. Contrariamente agli atomi alcalini (cesio, rubidio, etc.) che sono comunemente impiegati negli esperimenti di atomi freddi, il disprosio ha un momento di dipolo magnetico nello stato fondamentale, pari a 10 magnetoni di Bohr, che è il più grande fra gli elementi naturali. Per questa ragione, gli atomi di disprosio oltre che ad interagire fra loro attraverso la forza di van der Waals, che è un'interazione di contatto e quindi isotropa, interagiscono anche attraverso la forza magnetica che è anisotropa e a lungo range. La combinazione di questi due ingradienti fa apparire nuovi fenomeni quantistici che iniziano appena ad essere esplorati. Inoltre, il disprosio presenta in abbondanza comparabile, sia isotopi fermionici che bosonici, quindi permette di studiare aspetti dipendenti dalla statistica.
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Fioretti Andrea per altre informazioni scrivi a: andrea.fioretti@ino.it
      
News del 21/12/2016Tesi Magistrale su Tomografia per Induzioine Magnetica con atomi ultra-freddi di Rubidio
      E' disponibile una tesi di laurea magistrale, da svolgersi nel quadro di una collaborazione con lo University College of London, sulla sviluppare di un apparato, basato su atomi ultrafreddi di Rubidio, per fare Tomografia per Induzione Magnetica di oggetti metallici. Tale tecnica, realizzata con sensori standard, permette di mappare la conducibilità elettrica dei corpi e quindi ha molteplici applicazioni negli sistemi di sicurezza e monitoraggio civili e industriali.
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Fioretti Andrea per altre informazioni scrivi a: andrea.fioretti@ino.it
      

INO © Istituto Nazionale di Ottica - Largo Fermi 6, 50125 Firenze | Tel. 05523081 Fax 0552337755 - P.IVA 02118311006     P.E.C.    Info