INO
CNR
vai_a_storia   vai_a_organizzazione   vai_a_sedi   vai_a_personale   Area Riservata
    English English Version  
 
 
Focus della Ricerca
In questa sezione sono mostrate:
le possibilità di tesi e dottorati disponibili presso le strutture di ricerca INO, gli aggiornamenti sugli sviluppi delle ricerche attuali INO anche tramite anticipazioni di lavori in uscita su riviste o presentazioni a Congressi.
Questa sezione presenta la parte di eccellenza e maggiormente innovativa dell'attività di ricerca svolta presso i laboratori dell'INO.

RisultatoEventiTesiDottoratoSeminario
  Anni:  2017  2016  2015  2014  2013  2012  2011  2010  2009  2008 
News del 04/12/2012Optical Antennas

Copertina
Il libro fornisce un resoconto coerente e sistematico dei recenti progressi nel campo delle antenne ottiche, raccogliendo i contributi di esperti mondiali nell'ambito dell'ingegneria, della fotonica, della chimica fisica e della nano fabbricazione. Sono spiegati i concetti e le funzionalità più rilevanti delle antenne ottiche, insieme ai principi fondamentali della modellizzazione, del design e della caratterizzazione. Riconoscendo il grande potenziale di questa tecnologia, il libro illustra anche alcune importanti applicazioni. Presentando una chiara traduzione dei concetti di radio antenna, di nano-ottica e di spettroscopia di campo prossimo in quello di antenna ottica, il libro è una risorsa indispensabile per ricercatori e studenti di ingeneria, ottica e fotonica, fisica e chimica.
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Agio Mario per altre informazioni scrivi a: mario.agio@ino.it
      
News del 13/11/2012Una "fontana magnetica" prodotta da laser intensi

Physical Review Letters 109, 205002 (2012)
Impulsi laser superintensi in interazione con materia densa possono produrre correnti estremamente elevate di elettroni di alta energia, le quali a loro volta generano intensi campi magnetici quasi-statici. I plasmi relativistici generati in questo modo hanno interesse per lo studio di processi astrofisici "esotici" su una scala di laboratorio. Usando una tecnica ultraveloce di sonda protonica una collaborazione internazionale ha misurato con alta risoluzione spaziale e temporale i campi magnetici toroidali generati dal flusso di elettroni rientranti su entrambe le superifici di un bersaglio solido ("effetto fontana") interagente con il fascio ad alta potenza del laser VULCAN al Rutherford Appleton Laboratory, Regno Unito. Sono stati stimati valori del campo magnetico fino a 50 Megagauss, il che implica un loro ruolo importante nella dinamica del plasma prodotto e in particolare nel processo di accelerazione di ioni. All'esperimento hanno partecipato due ricercatori CNR/INO (C. A. Cecchetti e L. A. Gizzi) e l'interpretazione teorica è stata supportata da un semplice modello sviluppato da un altro ricercatore CNR/INO (A. Macchi): si veda il preprint http://arxiv.org/abs/1202.0389 .
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Macchi Andrea per altre informazioni scrivi a: andrea.macchi@ino.it
      
News del 03/11/2012CON LA LUCE IN POPPA: VERSO ACCELERATORI LASER DI IONI

Physical Review Letters
Come il vento spinge una vela, la pressione della luce può accelerare un oggetto riflettente. Pochi anni dopo l'invenzione del laser, l'idea di un razzo spinto da un sistema laser con base sulla Terra fu proposta per i viaggi interstellari. Con lo sviluppo di laser ultrapotenti il concetto della "Light Sail" ("Vela a Luce"), sulla scala di lunghezze sub-millimetriche e di tempi di un milionesimo di milionesimo di secondo, può produrre valori di accelerazione simile a quelli previsti nelle vicinanze dei Buchi Neri e essere alla base di sorgenti compatte di ioni di alta energia per applicazioni in tecnologia e medicina.@ Usando il laser VULCAN al Petawatt (potenza di mille milion di Watt) presso il Rutherford Appleton Laboratory (Regno Unito) per irraggiare sottili fogli di spessore sub-micrometrico, una collaborazione internazionale coordinata da un gruppo dell'Università di Belfast e con la collaborazione per la modellizzazione da un ricercatore CNR/INO (A. Macchi) ha fornito per la prima volta un'evidenza della legge di scala che lega l'energia per nucleone ai parametri del laser e del bersaglio, tipica del modello Light Sail. Questa legge di scale è la più rapida sinora osservata in experimenti sull'accelerazione di ioni da laser e insieme all'alto numero di ioni accelerati rende questo schema piuttosto promettente per sviluppi futuri.
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Macchi Andrea per altre informazioni scrivi a: andrea.macchi@ino.it
      
News del 17/09/2012SIF INTERNATIONAL SCHOOL OF PHYSICS "ENRICO FERMI", "LASER-PLASMA ACCELERATION", VOL.179, SETTEMBRE 2012 (IOS PRESS)

COPERTINA DEL VOLUME "LASER-PLASMA ACCELERATION"
Il volume raccoglie gli atti della Scuola estiva sull'Accelerazione a Plasma tenutasi a Varenna nell'ambito del ciclo "International School of Physics E. Fermi" organizzato dalla Società Italiana di Fisica. La scuola ha affrontato tutti i principali aspetti dell'accelerazione di particelle con le nuove tecniche basate sui plasmi, ivi compresi i plasmi laser, avvalendosi per la prima volta sia del contributo di esperti dell'accelerazione di particelle con le tecniche a radiofrequenza che di quello di esperti dell'interazione laser-plasma e dei plasmi in generale. La scuola ha visto un'ampia partecipazione di ricercatori dell'INO come organizzatori e docenti, oltre che curatori del programma scientifico.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Gizzi Leonida Antonio per altre informazioni scrivi a: leonidaantonio.gizzi@ino.it
      
News del 06/09/2012Pubblicato su Lab on Chip articolo sullo sviluppo di una tecnica ottica per la fabbricazione di canali micro-fluidici e per il trapping in-situ di nanoparticelle
      E' stato sviluppato un nuovo metodo ottico basato su l'effetto fotorefrattivo per la fabbricazione di canali microfluidici in PDMS e per il trapping in-situ di nano-particelle.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Miccio Lisa per altre informazioni scrivi a: lisa.miccio@ino.it
      
News del 05/09/2012Phase-locking to a free-space terahertz comb for metrological-grade terahertz lasers

Pettine di frequenze
I sintetizzatori di pettine di frequenze sono importanti per la metrologia, ma sono stati difficili da utilizzare nella regione terahertz a causa della loro bassa potenza. L. Consolino, A. Taschin, P. Bartolini, S. Bartalini, P. Cancio, A. Tredicucci, H. E. Beere, D. A. Ritchie, R. Torre, M. S. Vitiello, P. De Natale hanno dimostrato che si può superare questo limite. La ricerca pubblicata su Nature Communications doi:10.1038/ncomms2048
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Baldanzi Elisabetta per altre informazioni scrivi a: elisabetta.baldanzi@ino.it
      
News del 04/09/2012Quantum-limited frequency fluctuations in a terahertz laser

Pubblicata su Nature Photonics
Sviluppo di una sofisticata tecnica sperimentale per la misura della larghezza di riga intrinseca di emissione di sorgenti laser con struttura a cascata quantica operanti nel lontano infrarosso. La ricerca di M. Vitiello, L. Consolino, S. Bartalini, A. Taschin, A. Tredicucci, M. Inguscio e P. De Natale pubblicata su Nature Photonics DOI: 10.1038/NPHOTON.2012.145
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Baldanzi Elisabetta per altre informazioni scrivi a: elisabetta.baldanzi@ino.it
      
News del 27/08/2012Nuovo metodo di microscopia confocale offre maggiore nitidezza per la mappatura neurale del cervello

Micron-scale neuroanatomy of a whole thy1-GFP-M brain. (a) Isosurface perspective (P) and transverse (T), coronal (C) and sagittal (S) contours of an entire PND-15 mouse brain. The volumes highlighted by the blue and red boxes are magnified in panel (b) a
Francesco Pavone e Leonardo Sacconi sono fra gli autori del lavoro: “Confocal light sheet microscopy: micron-scale neuroanatomy of the entire mouse brain,” Silvestri et al., Optics Express, Vol. 20, Issue 18, pp. 20582-20598 (2012). @Questo lavoro è stato citato come New Realease su OpticsInfoBase dell'OSA del mese di Agosto.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Baldanzi Elisabetta per altre informazioni scrivi a: elisabetta.baldanzi@ino.it
      
News del 08/08/2012Articolo su Lab on a Chip selezionato tra gli Hot Articles
      Selezionato dall'Editor di Lab-on-a-Chip tra gli “Hot Articles” l’articolo recentemente pubblicato sulle ricerche svolte presso INO - Napoli (offrendo inoltre la possibilità di accesso gratuito al lavoro per le prossime 4 settimane).
M. Paturzo, A. Finizio, P. Memmolo, R. Puglisi, D. Balduzzi, A. Galli and P. Ferraro, "Microscopy imaging and quantitative phase contrast mapping in turbid microfluidic channels by digital holography," Lab Chip, 2012, 12 (17), 3073 - 3076. DOI:10.1039/C2LC40114B
http://pubs.rsc.org/en/Content/ArticleLanding/2012/LC/C2lc40114b
Collegati al link per vedere il filmato e leggere la recensione: http://blogs.rsc.org/lc/category/hot-articles/
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Paturzo Melania per altre informazioni scrivi a: melania.paturzo@ino.it
      
News del 01/08/2012Misurata la forma del fotone

Un singolo fotone rivelato mediante interferenza con un impulso laser della stessa forma temporale
Per la prima volta i ricercatori dell’Istituto nazionale di ottica del Cnr, guidati da Marco Bellini e Alessandro Zavatta, hanno misurato la complessa forma temporale di un singolo quanto di eccitazione. Lo studio, in corso di pubblicazione su Physical Review Letters, permette di indagare più in dettaglio la struttura quantistica della luce e apre la strada a nuove possibilità applicative in tecnologie sempre più sicure, efficienti e innovative
Visiona il documento allegato      
Notizia fornita da Baldanzi Elisabetta per altre informazioni scrivi a: elisabetta.baldanzi@ino.it
      
News del 27/07/2012Sandhoppers use skylight gradient to recognise sun
      L'articolo "The skylight gradient of luminance helps sandhoppers in sun and moon identification" sull'orientamento celeste di artropodi sopralitorali, pubblicato nel Journal of Experimental Biology è stato selezionato per la sezione "Inside JEB" della rivista stessa (Volume 215, Issue 16)
Visiona il documento allegato      
Notizia fornita da Mercatelli Luca per altre informazioni scrivi a: luca.mercatelli@ino.it
      
News del 13/06/2012Quantum optics: The quantum picture of a detector

The full quantum description of an optical detector not only reveals how it operates at the most fundamental level but also promises new opportunities in quantum information processing.
Alessandro Zavatta and Marco Bellini published a News and Views article, entitled 'The quantum picture of a detector' in Nature Photonics 6, 350–351 (2012). Published online 29 May 2012.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Zavatta Alessandro per altre informazioni scrivi a: alessandro.zavatta@ino.it
      
News del 06/06/2012Breaking and assembling liquid crystals

Logo Wiley
Selezionato nella sezione "Materials Views" della Wiley l'articolo recentemente pubblicato dalla stessa casa editrice "Reversible Fragmentation and Self-Assembling of Nematic Liquid Crystal Droplets on Functionalized Pyroelectric Substrates", autore il gruppo di Pietro Ferraro.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Merola Francesco per altre informazioni scrivi a: francesco.merola@ino.it
      
News del 01/06/2012ELETTRONI DI ALTA ENERGIA PRODOTTI CON TECNICHE LASER: STATO DELL’ARTE E POSSIBILI RISVOLTI CLINICI

Schema di un esperimento di fotoattivazione “table-top“ basato su laser di alta potenza.
La quasi totalità delle terapie coinvolte usa il laser per gli effetti diretti della sua radiazione elettromegnetica sul tessuto biologico o per effetti immediatamente conseguenti alla deposizione di energia laser sui tessuti (riscaldamento, ablazione, cambiamento di stato, ecc). In questa pagine tratteremo invece di un impiego indiretto del laser. Si tratta di una particolare tecnica laser per la produzione di elettroni di alta energia che riteniamo possa avere applicazioni mediche.
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Gizzi Leonida Antonio per altre informazioni scrivi a: leonidaantonio.gizzi@ino.it
      
News del 29/05/2012Lenti multifocali con le ‘microgocce’ di cristalli liquidi

Microgocce di cristalli liquidi guidate per effetto piroelettrico all’esterno di strutture polimeriche (PDMS).
Gocce microscopiche di cristalli liquidi sono state ottenute per la prima volta da parte dei ricercatori dell’Ino-Cnr di Napoli. Importanti le applicazioni nel solare fotovoltaico e nella fotografia grazie alla realizzazione di microlenti con focale variabile
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Baldanzi Elisabetta per altre informazioni scrivi a: elisabetta.baldanzi@ino.it
      
News del 02/05/2012Selezionato nella sezione Hot Topics della Wiley il lavoro pubblicato su Adv. Func. Mat. Reversible Fragmentation and Self-Assembling of Nematic Liquid Crystal Droplets on Functionalized Pyroelectric Substrates

Goccioline di cristallo liquido allineate per effetto piroelettrico su substrato di niobato di litio e PDMS
E' stato selezionato nella sezione Hot Topics della Wiley il lavoro pubblicato su Advanced Functional Materials "Reversible Fragmentation and Self-Assembling of Nematic Liquid Crystal Droplets on Functionalized Pyroelectric Substrates", di Francesco Merola, Simonetta Grilli, Sara Coppola, Veronica Vespini, Sergio De Nicola, Pasquale Maddalena, Cosimo Carfagna e Pietro Ferraro.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Merola Francesco per altre informazioni scrivi a: francesco.merola@ino.it
      
News del 27/04/2012Pubblicato su Advanced Functional Materials articolo su manipolazione microgocce di cristalli liquidi

Goccioline di cristallo liquido allineate per effetto piroelettrico su substrato di niobato di litio e PDMS
E' stato pubblicato sulla prestigiosa rivista della Wiley "Advanced Functional Materials" (impact factor 8.5) l'articolo "Reversible fragmentation and self-assembling of nematic liquid crystal droplets on functionalized pyroelectric substrates". Autori: Francesco Merola, Simonetta Grilli, Sara Coppola, Veronica Vespini, Sergio De Nicola, Pasquale Maddalena, Cosimo Carfagna e Pietro Ferraro, INO di Napoli.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Merola Francesco per altre informazioni scrivi a: francesco.merola@ino.it
      
News del 26/03/2012Osservazione dell'instabilità filamentare di Weibel in un plasma prodotto da laser

K.Quinn et al, Phys. Rev. Lett. 108, 135001 (2012)
Le instabilità elettromagnetiche in un plasma dovute all'anisotropia della funzione di distribuzione, note generalmente come instablità di Weibel, sono ritenute avere un ruolo fondamentale nella creazione di campo magnetico in contesti astrofisici remoti. Gli stessi processi possono avvenire su scale di tempo e spazio enormemente diverse in un plasma di laboratorio prodotto da laser, che fornisce quindi un ideale banco di prova per una nascente "astrofisica di laboratorio". Una collaborazione tra gruppi di ricerca di Regno Unito, Francia e Germania col contributo di un ricercatore INO (A. Macchi) nell'interpretazione teorica ha messo in evidenza lo sviluppo di un'instabilità filamentare di Weibel nell'espansione di un plasma laser, la cui evoluzione è stata studiata usando la tecnica di "proton probing" con risoluzione al picosecondo. I risultati, di interesse per comprendere la generazione di campi magnetici in getti astrofisici, sono stati pubblicati su Physical Review Letters.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Macchi Andrea per altre informazioni scrivi a: andrea.macchi@ino.it
      
News del 20/03/2012Spectrochimica Acta: Atomic Spectroscopy AWARD 2010

Copertina del numero di gennaio della rivista Spectrochimica Acta Part B
L'articolo "Local Thermodynamic Equilibrium in Laser- Induced Breakdown Spectroscopy: Beyond the McWhirter criterion.", di G. Cristoforetti, A. De Giacomo, M. Dell'Aglio, S. Legnaioli, E. Tognoni, V. Palleschi, N. Omenetto è stato scelto come l'articolo più significativo pubblicato nel 2010 da Spectrochimica Acta Part B(Elsevier).@ L'articolo rivede e commenta i criteri che devono essere verificati per l'assunzione di LTE in un laser plasma e sottolinea come il mero uso del criterio di McWhirter sia insufficiente.
Visiona il documento allegato      
Notizia fornita da Cristoforetti Gabriele per altre informazioni scrivi a: gabriele.cristoforetti@ino.it
      
News del 08/03/2012Ultrasensitive radiocarbon detection

Schema dell'apparato di misura
Il lavoro di ricerca “Molecular gas sensing below part-per-trillion: radiocarbon-dioxide optical detection” pubblicato su Physical Review Letters (I. Galli, S. Bartalini, S. Borri, P. Cancio, D. Mazzotti, P. De Natale, and G. Giusfredi, Physical Review Letters 107, 270802, 2011) è stato menzionato nella sezione News and Views di Nature (NATURE Vol. 482, 16 febbraio 2012). L’articolo originale descrive l’innovativo metodo per rivelare il radiocarbonio a livelli talmente bassi mai raggiunti fino ad oggi, aprendo lo sguardo verso nuovi orizzonti della ricerca.
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Baldanzi Elisabetta per altre informazioni scrivi a: elisabetta.baldanzi@ino.it
      
News del 21/02/2012OSA sceglie un'immagine della ricerca INO come immagine della settimana

Due diversi punti di vista sono riscostruiti a partire da un ologramma esteso assemblato
L'immagine è estratta dall'articolo "An automatic method for assembling a large synthetic aperture digital hologram" di A. Pelagotti, M. Paturzo, M. Locatelli, A. Geltrude, R. Meucci, A. Finizio, e P. Ferraro, recentemente pubblicato su Optics Express, Vol. 20, Issue 5, pp. 4830-4839 (2012) http://dx.doi.org/10.1364/OE.20.004830. L'immagine dimostra una delle possibilità offerte dall'avere un ologramma esteso, ottenuto da singoli ologrammi opportunamente acquisiti ed assemblati, secondo il procedimento descritto nell'articolo.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Pelagotti Anna per altre informazioni scrivi a: anna.pelagotti@ino.it
      
News del 01/02/2012Fiber-optic pickup: the photonic guitar

Photonic guitar
Il lavoro presentato nell'articolo "Musical instrument pick-up based on a laser locked to an optical fiber resonator" recentemente pubblicato su Optics Express (Opt. Express, 19, 25, 25057-25065, 2011), è stato menzionato nella sezione News and Views di Nature Photonics (Vol. 6, Feb. 2012).
L'articolo originale descrive lo sviluppo di un pickup acustico basato su un risonatore in fibra ottica composto da due FBG. Un laser DFB è agganciato alla cavità attraverso la tecnica Pound-Drever-Hall. Il pickup ottico è incorporato nel corpo dello strumento musicale. Le informazioni audio trasportate dalla radiazione riflessa dalla cavità sono estratte dal segnale di correzione del servo.
Il lavoro è stato svolto in collaborazione con il Loock Laser Laboratory, Queen's University, Kingston, ON, Canada.
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Avino Saverio per altre informazioni scrivi a: saverio.avino@ino.it
      
News del 20/01/2012Science - Technical Comments

Science
Response to Comment on “Probing the Ultimate Limit of Fiber-Optic Strain Sensing”
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Baldanzi Elisabetta per altre informazioni scrivi a: elisabetta.baldanzi@ino.it
      

INO © Istituto Nazionale di Ottica - Largo Fermi 6, 50125 Firenze | Tel. 05523081 Fax 0552337755 - P.IVA 02118311006     P.E.C.    Info