INO
CNR
vai_a_storia   vai_a_organizzazione   vai_a_sedi   vai_a_personale   Area Riservata
    English English Version  
 
 
Focus della Ricerca
In questa sezione sono mostrate:
le possibilità di tesi e dottorati disponibili presso le strutture di ricerca INO, gli aggiornamenti sugli sviluppi delle ricerche attuali INO anche tramite anticipazioni di lavori in uscita su riviste o presentazioni a Congressi.
Questa sezione presenta la parte di eccellenza e maggiormente innovativa dell'attività di ricerca svolta presso i laboratori dell'INO.

RisultatoEventiTesiDottoratoSeminario
  Anni:  2018  2017  2016  2015  2014  2013  2012  2011  2010  2009 
News del 09/01/2018Articolo di Ricerca su Interazione Laser-Plasma in condizioni rilevanti per la Fusione a Confinamento Inerziale, promosso come Editor’s Pick da Physics of Plasmas

Spettro SRS risolto nel tempo ad alta risoluzione; il riquadro mostra il carattere caotico dell'emissione negli speckles
Lo schema “Shock Ignition” (SI) è un promettente approccio per il raggiungimento dell’ignizione laser, che utilizza impulsi laser intensi per la formazione e la propagazione di una forte onda d’urto sul combustibile pre-compresso. Tale schema, proposto nel 2007 da R. Betti (Rochester University, USA), ha il vantaggio di ridurre sensibilmente le instabilità idrodinamiche. Inoltre, dato l’alto guadagno dello schema, la validità della SI può essere già testata nelle grandi laser facilities già esistenti, come la National Ignition Facility a Livermore o il Laser MegaJoule a Bordeaux. Nell’ambito di un progetto collaborativo Europeo, recentemente finanziato da Eurofusion (European Consortium for the Development of Fusion Energy), abbiamo recentemente partecipato a diverse campagne sperimentali presso il Prague Asterix Laser System (Praga, Repubblica Ceca) per studiare i processi di interazione laser-plasma in condizioni rilevanti per la Shock Ignition, cioè intensità laser di circa 10^16 W/cm2 focalizzati su plasmi lunghi (mm) e caldi (diversi keV). L’articolo “Measurements of parametric instabilities at laser intensities relevant to strong shock generation” analizza in dettaglio lo sviluppo di instabilità parametriche (Stimulated Raman Scattering, Stimulated Brillouin Scattering, Decadimento a due Plasmoni) in tali condizioni. L’articolo è stato recentemente pubblicato su Physics of Plasmas a scelto dall’editore come Editor’s Pick.
Visiona il documento allegato      
Notizia fornita da Cristoforetti Gabriele per altre informazioni scrivi a: gabriele.cristoforetti@ino.it
      
News del 08/01/2018Articolo di ricerca INO pubblicato su JOSA B selezionato da OSA Spotlight on Optics: "Modellare lo spettro di un pettine di frequenza convertito al medio infrarosso"

Campo et al. affrontano un problema sempreverde nella spettroscopia laser: come generare luce con lo spettro appropriato per un determinato esperimento. Questo è un problema particolarmente spinoso nel medio IR e UV, dove ci sono molti meno materiali e architetture in grado di fornire prestazioni che si avvicinano a quelle dei sistemi laser NIR o visibili. Le energie del fotone nel medio IR corrispondono alle energie roto-vibrazionali di molte molecole e gruppi funzionali molecolari (regione delle "impronte digitali molecolari"), quindi la spettroscopia nel medio IR è uno dei metodi migliori per identificare i materiali e sondare la loro struttura fisica. Questo di per sé è un vantaggio per la chimica fisica di base, ma le applicazioni delle sorgenti nel medio IR sono molteplici, includendo astronomia, scienza atmosferica, imaging e diagnosi biomedica, sorveglianza militare e non proliferazione.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Mazzotti Davide per altre informazioni scrivi a: davide.mazzotti@ino.it
      

INO © Istituto Nazionale di Ottica - Largo Fermi 6, 50125 Firenze | Tel. 05523081 Fax 0552337755 - P.IVA 02118311006     P.E.C.    Info